Chi sono

Andrea Amici, coltivatore di piante carnivore.

Appassionato coltivatore, fin dai tempi delle classi elementari sul finire degli anni ’70. Come talvolta accade in quel momento della vita, un casuale (casuale?) e devastante incontro con una Dionaea muscipula ha misurato il passo ad ogni altra (pur grande) incontrata negli anni a venire, mostrandosi fin da subito “matta e disperatissima” in quanto inibita, anche, dalla rarefazione delle informazioni disponibili in quegli anni.

Ho attraversato quattro decadi, con le piante parallele ad ogni attività intrapresa mentre ho cambiato dimore, attività professionali. E sono diventato papà.

Ho avuto il piacere e l’onore di coltivare e portare con me, negli anni, migliaia di esemplari, abbracciando tutti i generi di piante carnivore, coinvolgendo centinaia di specie presenti, in natura, in tutto il mondo. Sono socio fondatore della Associazione Italiana Piante Carnivore (A.I.P.C.) nonchè socio, fin dal 1992, della rinomata “International Carnivorous Plant Society” (I.C.P.S).

Nella mia collezione attuale, contenuta in qualche decina di metri quadrati, sono rappresentati tutti i continenti, che qui hanno trovato un unico denominatore.

Non ci sarebbe magìa in tutto questo però, se non fosse che quando, anche oggi, incrocio il mio sguardo con quello della fascinosa “Trappola di Venere”, la vedo chiudersi scattando su una preda, ecco, allora sì che torno là, in un attimo, su quei banchi di scuola dove tutto iniziò e dove fui trafitto, rapito e conquistato.

Ancor oggi rimango inerme ed incantato da Lei, mentre realizzo che nella vita vale tutto ed il suo contrario ma di una cosa posso andar certo. Esiste solo un sentimento più grande dell’amore: l’amore.