Il cuore della primavera.

E poi siamo all’inizio del cuore della primavera, quando verso sera sale un profumo nell’aria che è un mischione di terra umida, di linfa d’erba, di fiori del lillà avvolto a quello del biancospino, portati sulla giostra dalle brezze, talvolta frizzanti, dopo un temporale che lascia squarci di profondo cielo blu, trafitto dall’abbaglio di nubi mai tanto bianche quanto ora, appunto, sul bordo del cuore della primavera.

Leggi tutto “Il cuore della primavera.”

331

Tecnica per coltivare il magnifico Cephalotus follicularis.

Tanto si è detto ed altrettanto scritto sulla coltivazione di Cephalotus follicularis, probabilmente perchè una linea provata, sicura e duratura nel tempo non esiste!

Questa è la sola certezza, dalla quale hanno inizio tutti i ragionamenti circa quelle che possono essere le svariate tecniche. Oppure, mettiamola così: ogni ambiente, luogo, clima necessita di un equilibrio ideale, sottile, fine, con il quale e per il quale la coltivazione di Cephalotus si crea “su misura” di micro-habitat, dove ogni parametro concorre alla riuscita dello sviluppo costante e continuato, di questa incredibile pianta australiana, negli anni .

Leggi tutto “Tecnica per coltivare il magnifico Cephalotus follicularis.”

640

Effetto ombreggiante sulle prime trappole di Dionaea.

Telo ombreggiante, al 30%, quale più significativa differenza nella coltivazione di tutte le piante in serra. Infatti, si trova ancorato sulla parte alta del telaio delle pareti verticali, internamente, a formare uno pseudo-soffitto a circa due metri d’altezza.
Un effetto particolare, che rende ovattata l’atmosfera. C’è un isolamento maggiore, non solo termico ma anche acustico! Sembra di essere letteralmente in un altro mondo laddove, in realtà, si è a soli tre millimetri di vetro di separazione da tutto quanto il resto.

Leggi tutto “Effetto ombreggiante sulle prime trappole di Dionaea.”

398